Mandorle di Noto

Loro hanno un’anima barocca. E vengono tutelate come Presidio Slow Food. Sono le mandorle di Noto, nate e cresciute in terra siracusana, per poi divenire protagoniste di golosità della tradizione come la pasta reale e la frutta della Martorana.

Raccolte fra luglio e agosto, vengono smallate (ossia private del mallo), messe ad asciugare, sgusciate e tostate. Divenendo un prodotto eclettico, perfetto in cucina, per regalare l’accento crunch alle pietanze.